LE AMAZZONI

Le amazzoni è stato finalista al Premio Acqui Storia e dopo la pubblicazione in Italia (Rizzoli, 2021) Olanda (De kinderkolonie, Ambo|Anthos 2021) è in corso di traduzione in Francia (Editions Robert Laffont) e Portogallo (Porto Editora).

Puoi acquistare Le amazzoni presso la tua libreria di fiducia oppure online, qui tutti i link.

«Un passato che ha grande vitalità ed è la base per un racconto pieno di emozioni.» Tommaso Giartosio – Fahrenheit, Radio3 Rai

«Un libro sorprendente. C’è ancora molto da dire, soprattutto da parte delle donne.» Carlo Cianetti, Linguacce, Radio1 Rai

«Manuela Piemonte, nel suo romanzo d’esordio, ricostruisce, con una scrittura appassionante e l’ausilio di documenti d’epoca, una pagina di storia poco nota.» Patrizia Violi, La Lettura

«Grazia, sensibilità, una storia potente declinata al femminile con diversi personaggi ben delineati e un registro narrativo avvolgente.» Marzia Apice, ANSA

«Un romanzo appassionante e prezioso.» Terry Marocco, Panorama

Nella Libia dominata dagli italiani, è una notte di luna piena quando Sara e Angela, nove e sette anni, vedono una donna a cavallo, magica e maestosa come una regina, in fuga nel deserto. Loro la chiamano, semplicemente, amazzone. Un’immagine da cui rimangono stregate, che le accompagna il giorno in cui, di lì a poco, partono insieme alla sorella minore Margherita. Ad attenderle, tre mesi a conoscere l’Italia e la disciplina dei campi estivi fascisti. Ma appena un giorno dopo il loro sbarco, Mussolini pronuncia la dichiarazione di guerra: è il 10 giugno 1940.

La vacanza-lampo di un’estate si trasforma così in una lunghissima vacanza di guerra, che durerà sette anni, fin oltre il termine della Seconda guerra mondiale. Tre sorelle e l’infanzia spezzata dall’attesa, dalla voglia di ritornare, dai tentativi di fuga. Sara, Angela e Margherita sono costrette a crescere, in balia della disciplina, della propaganda e di un mondo senza più genitori, dove a guidarle verso la libertà resta il sogno della donna a cavallo nel deserto e l’incontro con una varietà di personaggi femminili che sono, a modo loro, delle amazzoni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: